CalendEsercito 2017 in tour

copertina-calendesercito-2017Il ‘Calendesercito 2017’, collegato al 1917 sul filone delle Celebrazioni del Centenario della Grande Guerra, è dedicato alle innovazioni del primo conflitto mondiale, ancora oggi di uso comune. Mese per mese ecco 12 innovazioni che, nate in ambito militare, hanno caratterizzato la Grande Guerra, trasformandosi successivamente in ‘cose’ di uso comune: si va dall’orologio da polso, al prefabbricato di montagna, dalla teleferica, al ponte istantaneo, fino alla bicicletta pieghevole. Importanti passi avanti a quei tempi furono compiuti anche nel campo della chirurgia ricostruttiva e della fotografia aerea. Le pagine centrali del calendario, a dividere i due semestri, sono invece dedicate non ad un’innovazione tecnologica, ma ‘umana’: l’emancipazione femminile. Le donne in quegli anni vennero chiamate a sostituire gli uomini al fronte. Ci furono donne alla guida dei tram nelle grandi città, nelle fabbriche e nelle fornaci. Alcune di loro diventarono bravissime nel maneggiare esplosive o esperte telegrafiste, continuando nel frattempo a sbrigare le faccende domestiche. Proprio da lì, insomma, fu segnato un punto di non ritorno verso la parità dei diritti tra uomo e donna. Il ‘Calendesercito 2017’ testimonia insomma, con immagini di ieri e di oggi, la grande creatività del popolo italiano e lo spirito della sua sua Forza Armata principale.
Quest’anno il Comando Esercito Regione Lombardia ha presentato il CalendEsercito 2017 con un tour in quattro città lombarde: Milano, Como, Monza e Varese.
Con il Generale di Brigata Michele Cittadella, si sono alternati diversi relatori, coordinati nelle varie città dal giornalista e Ufficiale riservista Gian Luca Rossi. Nella ‘prima’ di Milano, nella suggestiva cornice di Palazzo Cusani, la sede del Comando Militare Esercito di Lombardia, sono interventi la professoressa Maria Luisa Betri dell’Università Statale di Milano e il professor Alessandro Gualtieri, scrittore e storico insieme ad Arnaldo Alioli, collezionista di reperti militari. A Como, seconda tappa, nella splendida Villa Olmo, ecco la professoressa Cristina Silvano, docente di Ingegneria Informatica del Politecnico di Milano presso il Polo di Como, con un intervento sul rapporto tra donne e tecnologie nell’età contemporanea. A Monza, terza tappa in Villa Reale il 14 dicembre, lo storico Andrea Molinari ed infine a Varese il 15 dicembre 2016 nel tradizionale scenario di Villa Recalcati, c’è stata anche la presenza del Generale di Divisione Roberto Perretti, Comandate di Nato NRDC-Italy, il Comando Nato che ha sede nella vicina Solbiate Olona.

Milano, 1 dicembre 2016
Foto: la presentazione a Palazzo Cusani

Video: la Presentazione a Palazzo Cusani

Como, 6 dicembre 2016
Foto: la presentazione a Villa Olmo

Video: la presentazione a Villa Olmo

Monza, 14 dicembre 2016
Foto: la presentazione alla Villa Reale

Video: la presentazione alla Villa Reale

Varese, 15 dicembre 2016
Foto: la presentazione a Villa Recalcati

Video: la presentazione a Villa Recalcati

16eicmelilgiorno3dic

 

 

Leave a Comment